Storia moderna di Romeo e Giulietta

Storia moderna di Romeo e Giulietta

Ogni storia d'amore dei tempi moderni vuole essere appassionante come quella di Romeo e Giulietta. Pertanto, abbiamo deciso di riportarvi la storia raccontata da una cliente, che è venuto nel nostro negozio a comprare un orologio, il quale portava il simbolo del suo amore. Le abbiamo suggerito di pubblicarlo sul nostro blog; la cliente non solo ha accettato, ma è stata anche molto contenta di condividere la sua storia con tutto il mondo.

Ho incontrato Andy a Verona, in Italia, proprio sul balcone di Romeo e Giulietta. In realtà, lo conoscevo da molto tempo perché eravamo compagni di classe del liceo, ma poi, come sempre accade, ci siamo persi di vista. Io ho continuato gli studi in architettura a Milano, sapevo che aveva iniziato la facoltà di matematica all’università di Roma. Come ci siamo conosciuti? Beh, avevo una fidanzata shakespeariana e docente di letteratura allo stesso tempo, quindi un giorno mi ha chiesto di accompagnarlo a Verona, solo per dare un'occhiata da vicino al famoso balcone shakespeariano.

Era domenica, avevo trascorso una settimana impegnativa e ho pensato, perché no? Siamo arrivati ​​più lentamente di quanto ci aspettassimo, perché la mia fidanzata era ossessionata dalle foto, ma la strada era piacevole. Non appena siamo arrivati ​​ho deciso di scattare una foto del balcone, e per quanto io sia contro le foto, non potete biasimarmi, l'architettura era incredibile. Ma ancor prima di scattare la prima foto, all'improvviso esce sul balcone una ragazza di 17 anni, e invece del balcone prendo quella foto. Impassibile e inconsciamente, la mia faccia diventò cupa e lei venne a scusarsi. Dietro di lei si avvicinava anche la persona che le stava scattando la foto, che come potete immaginare, era Andy.

Andy è sempre stato un ragazzo molto positivo e divertente, ma quando l'ho visto dopo 10 anni, riuscivo a malapena a riconoscerlo. In realtà è stato lui a riconoscermi, dopo un buon minuto. Il tempo fa il suo! Ma nonostante il suo aspetto esteriore, è rimasto lo stesso ragazzo gentile e carismatico. Era venuto per accompagnare sua sorella sul balcone così famoso e poi sarebbero andati in un ristorante vicino. Ci invitò ad andare con loro e noi accettammo.

Lo so! È stata una grossa coincidenza!

Poi con il passare del tempo abbiamo iniziato a uscire di nuovo.

Un giorno mi ha invitato a cena in un bel ristorante, a Milano, e quando siamo tornati mi ha fatto la proposta, ma non come potreste pensare! Aveva scelto un orologio con cinturini in pelle, come mi piacciono, ben confezionato e con un'incisione, che era molto più di un semplice anello. L'orologio si chiamava "Romeo e Giulietta" dal marchio Enzo Attini e aveva inciso il balcone di Verona. Sembrava così surreale! Ora lo porto sempre con me, proprio come se fosse un anello. 

Quando ripensiamo all’incontro, ridiamo sempre delle coincidenze della vita.

Non c'è Giulietta senza Romeo, giusto?